Giglio: le caratteristiche di questo fiore e come prendersene cura

Purezza, vanità, passione? Se sei alla ricerca di un fiore che possa rappresentare tutto questo e altro ancora, stai cercando il giglio, ma ancora non lo sai. Ti basta scegliere con cura il colore del fiore che preferisci e annesso troverai un significato molto preciso. Per tutti i gusti e… per tutte le tasche. Il giglio è un fiore economico, alla portata di tutti, dalla grande bellezza. Ideale per decorare interni o esterni, per cerimonie, come regalo per fare felice una persona speciale.

Giglio bianco

Le sue origini

Andiamo con ordine. Il giglio in fiore appartiene al genere delle piante delle Liliaceae, cresce principalmente nelle zone dei Balcani e successivamente giunge anche fino a noi (e per fortuna!). Quali sono le sue caratteristiche?

Dal bulbo, che puoi piantare verso dicembre sia in vaso che direttamente su terreno aperto, cresce, con cura e pazienza, una pianta dagli steli alti e robusti: dagli 80 centimetri fino ai due metri di altezza. Nella parte finale di questi bulbi (proprio come per i giacinti, i narcisi e i tulipani), ricoperti di peluria e ornati da foglie slanciate, quasi appuntite, simili a un arma da caccia affilata, sbocciano grandi fiori. Sei sono i numeri dei petali che compongono il fiore e diversi sono i loro colori, ognuno con un proprio significato.

I petali sono allungati, composti e disposti con ordine, tendenti a cadere verso l’esterno, spostandosi in direzione opposta al centro.

Simbologia e significati

Il giglio bianco rappresenta la purezza, la nobiltà d’animo; connesso spesso alla simbologia delle casate nobiliari delle grandi famiglie aristocratiche della storia o alla Vergine Maria in campo sacro e religioso. Quello rosso/arancione è chiaramente sintomo di passione, amore; perfetto da regalare al proprio partner. Infine quelli rosa e giallo, simboleggiano rispettivamente superiorità e falsità/allegria. È importante conoscere questi significati se cercate una pianta da regolare per un compleanno magari o qualcosa che simboleggi il dono di un amico.

Coltivazione e cura

Come ci si prende cura di un giglio? Tranquillo, nulla di complesso, puoi farlo anche se hai mai raccolto un fiore. Come già detto, prendi il bulbo, solitamente venduto a parte in qualche negozio indicato, e piantalo nel terriccio, possibilmente ricco di qualche nutrimento utile, disposto all’interno di un vaso. Con il passare del tempo vedrai spuntare i piccoli steli, che diventeranno sempre più forti, ma soprattutto alti.

Da marzo, con un po’ di fortuna, sarà la volta dei fiori, fino a quel momento rimasti chiusi e verdi; come per magia, si apriranno, grandi, luminosi e colorati. Una pianta elegante di giglio in fiore sarà proprio davanti ai tuoi occhi; sul balcone, su una mensola, sul tavolo del tuo ufficio. Starà a te scegliere se lasciarla così, immacolata e completa, o se al tempo giusto reciderne i fiori per passare a qualche azione di seconda mano.

Acqua e luce: come muoversi e cosa devi sapere

Pianta di giglio

Per essere arrivato fin qui, con la tua pianta e con i fiori pronti e sbocciati, avrai bisogno di qualche indicazione circa l’annaffiatura e la posizione ideale di collocamento. Il giglio è un fiore che non necessita di troppa acqua, anzi; un sovra dosaggio dei liquidi potrebbe farla appassire in poco tempo.

Per quanto riguarda il suo posizionamento, a differenza di quanto magari starai pensando, se è vero che il sole fa bene, questa pianta necessita di una zona di penombra; certo i raggi solari sono necessari, ma non in modo diretto e costante, verrebbe seccata. Sono ideali le zone di frescura, in cui di tanto in tanto, qualche spiraglio di sole arriva e scalda, per poi andar via e lasciare spazio all’ombra. Attenzione al vento però, decisamente dannoso per gli steli e per i petali.

Hai visto? Nulla di più facile quindi. Le belle giornate stanno arrivando e dopo il periodo passato, sembrerebbe proprio il momento propizio per regalare a qualcuno un pò di colore, per lasciare un messaggio nascosto o perché no, per rallegrare proprio la tua casa. Fallo con un giglio.