Quando si piantano i tulipani? Indicazioni per farli crescere bene

Fra le tante tipologie di fiori, il tulipano è sicuramente uno dei più apprezzati: grazie alla sua conformazione e ai suoi colori, da sempre viene prediletto per adornare giardini, terrazzi o balconi.

Prima di lanciarsi a capofitto nella coltivazione di un fiore così particolare, è bene tenere a mente una serie di dettagli importanti, così da ottenere il massimo risultato da questa specie così bella. La conformazione del tulipano consiste in una sorta di coppa, con tre petali e tre sepali. Per quanto riguarda la colorazione, poi, non esistono limiti: tale pianta infatti presenta una varietà di colori decisamente vasta, permettendo di abbellire così in maniera omogenea il proprio giardino o il proprio terrazzo.

Come sappiamo c’è un mese giusto per ogni pianta o fiore, vediamo quindi di analizzare qual è il periodo giusto per i tulipani e perché, proprio come abbiamo fatto parlando dei pomodori.

tulipani rosa

Quando piantare i tulipani?

I tulipani durante l’inverno è come se andassero in letargo: la loro fioritura, infatti, avviene sostanzialmente nel periodo primaverile, dando così sfogo ad una sinfonia di colori decisamente belli da vedere.

Il periodo ideale per piantarli, oscilla sicuramente tra ottobre e novembre, massimo inizio dicembre nei climi più miti. I bulbi vanno piantati all’aperto, ad una profondità di circa 20 centimetri. Affinché possano crescere con una struttura forte, è fondamentale che il bulbo venga piantato profondamente nel terreno, a seconda della lunghezza dello stelo.

Il terreno da utilizzare deve avere un nutrimento organico ricco e sabbioso. È inoltre importante cercare di riparare i bulbi dal vento, poiché delle sferzate troppo violente potrebbero portare al cedimento degli steli molto fragili. Il sole, al contrario, è molto amato da questi fiori.

Concimazione e crescita dei tulipani: come comportarsi

Una volta seguiti questi piccoli passaggi, è importante dare al tulipano il sostentamento necessario affinché cresca in maniera sana. A tal proposito, si può usare un fertilizzante liquido da diluire nell’acqua, così da coadiuvarne il processo di fioritura. Per quanto riguarda l’acqua, è fondamentale che il terreno sia sempre umido, facendo attenzione ad evitare i ristagni idrici che potrebbero comportare la marcescenza dei bulbi.

quando piantare i tulipani

Oltre a questi elementi sicuramente fondamentali, è anche importante cercare di combattere la formazione di muffe, come ad esempio il Botrytis Tulipae, la cui comparsa potrebbe addirittura portare alla morte della pianta stessa. Il detto prevenire è meglio che curare, in tal caso, è praticamente fondamentale: meglio acquistare degli antifungini che possano contrastare la formazione di organismi deleteri per il fiore.

Anche gli insetti costituiscono un problema non da poco, giacché millepiedi e acari possono danneggiare la crescita dei bulbi: sarà sufficiente un insetticida o delle trappole apposite per evitare tale circostanza.

Cose da sapere per la cura dei tulipani

Fortunatamente, il tulipano è un fiore in grado di comunicare apertamente quando ha terminato il suo ciclo di vita. Al termine del periodo di fioritura i fiori iniziano a seccarsi. Quando saranno completamente ingialliti, si potranno eliminare e predisporre la pianta per il riposo invernale di cui ha bisogno.

tulipani secchi

Contrariamente a quanto si possa pensare, questo particolare tipo di fiore non ha bisogno di interventi di potatura, che spesso possono essere difficili da eseguire. Sarà solo necessario, infatti, prestare la dovuta attenzione ad eventuali fiori marci o particolarmente danneggiati, così da evitare di compromettere la salute totale della pianta stessa e scongiurandone la morte.

In definitiva, quindi, si può affermare che coltivare il tulipano è un’operazione piuttosto semplice, e che non si debbano avere particolari competenze per farlo. Come tutte le cose, però, è necessario avere la giusta attenzione al fine di poter beneficiare della bellezza di un fiore così colorato ed esteticamente gradevole nel proprio giardino o nel proprio terrazzo.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO