Cura dell’orto: cosa piantare mese per mese e consigli utili

Dedicarsi alla cura dell’orto è un passatempo piacevole, ma necessita di specifiche cure e soprattutto esistono determinati periodi per piantare gli ortaggi.

Occuparsi dell’orto ha diversi lati positivi: si stacca dal mondo caotico a cui siamo abituati, si può avere un’alimentazione basata su prodotti biologici e a km 0 e può essere anche un modo per trascorrere più tempo con i propri piccoli, insegnandogli ad apprezzare la natura e tutto quello che ha da offrire.

Ma se non si conoscono i segreti dell’orto potremmo trovarci a piantare i pomodori in autunno e le fave in primavera, con risultati disastrosi! Ecco quindi cosa piantare mese per mese per godere dei prodotti della terra.

ortaggi dell'orto

Il calendario della semina mese per mese

La fase di semina e di cura dell’orto richiedono molta attenzione. Abbiamo visto che ci sono delle regole e dei tempi della natura da rispettare, così quando si piantono i tulipano in autunno si potranno veder fiorire in primavera, e se si cercano fiori da piantare in primavera si può pensare di creare un roseto. In virtù di ciò, anche per l’orto è importante sapere in quale periodo è indicato coltivare ortaggi e verdure. Abbiamo già visto che i pomodori si piantano in primavera, ma tutti gli altri? Ecco nello specifico il calendario e le regole da seguire.

Gennaio

Nel mese di Gennaio è possibile coltivare:

  • melanzane
  • pomodori
  • ravanelli
  • sedani
  • angurie
  • lattughe

Questi ortaggi è necessario coltivarli sotto serra, per proteggerli dal freddo.

coltivazione ravanelli

Nel caso in cui si disponga di un terreno più ampio, è possibile piantare in questo periodo anche:

  • aglio
  • fave
  • piselli.

Con l’inizio del nuovo anno, per la cura dell’orto, è indispensabile fare la pulizia del terreno dai residui dell’anno precedente. Inoltre è importante considerare che la coltivazione può cambiare e slittare leggermente con i tempi in anticipo o in ritardo in base al terreno e alle condizioni climatiche.

Febbraio

I frutti dei sacrifici di questo periodo, saranno visibili durante il periodo primaverile. In molti non sono a conoscenza del fatto che spesso la semina può essere condizionata dalle fase lunari. Ecco i due casi per il mese di febbraio:

  • Nel caso della luna calante è opportuno riparare gli ortaggi come lattuga, spinaci e bietola con una serra.
  • Nel caso della luna crescente, ci si può dedicare all’aperto alla coltivazione di carote, ravanelli e piselli.

La primavera: Marzo e Aprile

Marzo è il mese più particolare dell’anno, in quanto le temperature cambiano giorno dopo giorno. A prescindere da ciò, ecco cosa è possibile coltivare in questo periodo: carciofi, anguria, verza e cetrioli all’aperto e carote, cicorie, piselli e prezzemolo in campo, qualora ce ne sia la disponibilità.

cetrioli

Tra fine marzo e inizio aprile è il momento della semina delle zucche, perché siano pronte per l’autunno. All’inizio di aprile è prevista invece la semina dei ceci, mentre la fine del mese di aprile è perfetta per seminare le patate.

Maggio

In questo periodo dell’anno, le temperature iniziano ad aumentare dopo mesi di gelo ed è proprio per questo che bisogna annaffiare con cura e dedizione le piante.

Il consiglio è di seminare:

  • fagiolini
  • peperoni
  • fragole
  • zucchine.

L’estate: giugno, luglio, agosto e settembre

  • Giugno: Basilico, carota, bieta, sedano, rucola e ravanello. Inoltre, occorre porre molta attenzione agli insetti, che potrebbero compromettere la salute degli ortaggi.
  • Luglio e Agosto: cipolle, cavolfiori, rucola, zucchine e prezzemolo.
  • Settembre: il mese ideale per la semina degli ortaggi in campo aperto, nello specifico: lattughe, rape, ravanelli, prezzemolo e fagioli.

Autunno: ottobre, Novembre e Dicembre

Questo periodo mette a disposizione un numero inferiore di ortaggi da piantare. A ottobre possiamo piantare rucola, spinaci e prezzemolo. A novembre fave, piselli, aglio, soncino e spinaci. A dicembre le stesse cose di novembre, ma in più anche cipolle e scalogno.

cipolle pronte per la raccolta

Coltivare l’orto: consigli

La coltivazione è sicuramente un momento molto importante, ma è importante tenere a mente alcune regole per tutelare la salute dell’orto.

L’orto necessita di sole per almeno sette ore al giorno. Per contro, l’aggressività dei raggi solari può danneggiare l’orto, ecco perché è necessario che venga ben idratato.

Inoltre, è importante considerare che tutte le piante necessitano di uno spazio specifico per poter nascere in totale libertà, che dipende dalla tipologia di pianta.

Infine, i fertilizzanti, come letame e guano (o come la cenere di cui abbiamo parlato!), svolgono un ruolo molto importante, addirittura essenziale, in quanto favoriscono, in modo del tutto naturale, la crescita degli ortaggi.

L’orto ha bisogno di cure e amore per poter dare il meglio. Dedizione e passione sono il binomio perfetto per ottenere un risultati ineguagliabili. Ma non basta, servono anche le conoscenze, per affidare al terreno ogni mese i semi giusti per raccogliere poi gli ortaggi pronti al momento più opportuno!

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO