Quando si raccolgono le mele? Il periodo giusto per ogni varietà

Le mele sono uno dei frutti più consumati al mondo. Ne esistono di moltissime varietà, se ne contano addirittura 7500 specie distribuite su tutti i continenti.

Una mela pesa mediamente 250 grammi e ha un apporto di circa 130 calorie, anche se diverse sono le eccezioni. Si tratta di un frutto molto digeribile e tanto apprezzato. Ma quando vanno raccolte?

Quando si raccolgono le mele

Cestino di mele rosse

La vastissima quantità di tipi di mele fa sì che il periodo del raccolto sia molto ampio. In alcuni meleti la raccolta avviene in estate, iniziando già dal mese di giugno, in altri in autunno inoltrato, ad alcune altezze fino a novembre.

La possibilità di fare raccolte differenti ha suggerito ai coltivatori di inserire tipi di piante differenti all’interno dello stesso meleto così da avere la raccolta e la conseguente vendita per più mesi dell’anno. Ovviamente è importante sapere anche quando piantarle.

La maturazione delle mele

Le mele quando sono mature si presentano con il loro caratteristico colore, assai sode al tatto, croccanti e molto succose quando mangiate.

Da tenere presente che l’indicatore dato dal colore non è buono per quanto riguarda le mele a buccia rossa poiché questa prende il colore caratteristico molto prima della completa maturazione.

Se si raccoglie il frutto troppo presto questo risulterà alquanto aspro, se si raccoglie troppo tardi la sua polpa risulterà pastosa.

Raccolta estiva

La raccolta estiva, da giugno ad agosto, riguarda alcuni tipi di mela. Giungono a maturazione in questo periodo le mele delle varietà Gala, Gravenstein, Rubra e Ozark Gold. Tutte queste varietà sono precoci nel fruttificare e si colgono durante l’estate.

Della varietà Gala ricordiamo ad esempio le Galaxy, le Royal Gala e le Buckeye. La varietà Gala ha un sapore assai dolce, la polpa risulta soda e croccante, va raccolta nei tempi giusti altrimenti i frutti si spaccano.

La Rubra è una varietà meno conosciuta la cui raccolta avviene alla fine di luglio. Si presenta di colore rosso acceso e risulta tra quelle di dimensione più grande.

Raccolta autunnale

Mele rosse sulla pianta

Della raccolta autunnale fanno parte alcune delle tipologie di mele tra le più diffuse e pregiate dei meleti italiani.
Un genere è quello delle Renette, mele assai apprezzate, ottime per essere mangiate come frutto ma anche per varie preparazioni culinarie, e vengono raccolte a metà settembre. Sono tra le mele che si conservano più a lungo e facilmente.

Passiamo alla mela Annurca, prodotto tipico del sud Italia risulta acidula al palato e profumata all’olfatto. Anche per quanto concerne i frutti utilizzati nell’industria alimentare di maturazione autunnale abbiamo quelle dette grandi Imperatore.

Tra le tipologie che si raccolgono in autunno abbiamo quella delle mele più diffuse al mondo le Delicious, che suddividiamo in Red e Golden. Sono coltivate soprattutto su Alpi e Prealpi lombarde. Le mele Golden sono tra le più utilizzate per i classici dolci fatti in casa.

Sempre lombarda, precisamente della zona denominata Valtellina, con raccolta autunnale, abbiamo quella che tutti conosciamo come mela verde: la Granny Smith.

Raccolta autunno-vernina

È l’ultima raccolta dell’anno, avviene tra ottobre e novembre. Le mele tardive sono caratterizzate dalla pezzatura più grossa e da una buccia più spessa rispetto a quelle che maturano in estate o inizio autunno.

Tra le varietà di questo periodo ci sono le Pink Lady che oltre a essere molto buone hanno molte proprietà nutrizionali. La Pink Lady è una mela che nasce dall’incrocio tra una Golden Delicious e una Lady Williams. Sono tra le varietà con la più alta concentrazione di vitamine, in particolare la vitamina C, e minerali.

Sempre da metà ottobre si raccolgono le mele Fuji, bellissima varietà di mele rosse che nasce dall’incrocio delle Red Delicious con le Virginia Ralls Janet. Ha una polpa molto succosa data dalla notevole quantità di zuccheri presenti: è la classica mela che “scrocchia”.