Pervinca: caratteristiche del fiore e indicazioni per prendersene cura

Sta per arrivare la bella stagione e volete prepararvi a coltivare e ad assistere le piante e i fiori del vostro giardino, ma tra queste ce n’è una nuova: la pervinca. Se non sapete come tenere ben curato questo fiore tranquilli, ve lo spiegheremo in questo articolo! Prima però conosciamo meglio questo particolare fiore.

Pianta pervinca, fiore rosa

Cos’è la pervinca?

Viene considerato il fiore dell’amore e nell’antichità veniva utilizzata per scopi terapeutici, nello specifico per guarire la dissenteria e per prevenire le infezioni e le irritazioni delle ghiandole mammarie.

La pervinca è una pianta che proviene dalla famiglia delle erbacee Apocynaceae e che cresce soprattutto nei luoghi al fresco, come per esempio nei boschi, ed è molto diffusa soprattutto in Spagna ed in Francia. Esistono due tipi di pervinca: la Vinca Minor e la Vinca Major, che sostanzialmente differenziano per la dimensione delle loro foglie, le quali solitamente presentano un colore blu tendente al viola.

Caratteristiche e proprietà della pervinca

Come già abbiamo visto, oltre ad essere un bellissimo fiore da giardino, la pervinca è anche una pianta officinale, infatti le sue foglie vengono utilizzate soprattutto perché da esse si ricavano sostanze fondamentali come gli alcaloidi tra cui, non a caso, troviamo la vincamina, da cui deriva il nome stesso della pianta.

La pervinca è un fiore che dona un’ottima profumazione, motivo in più per coltivarla nel proprio giardino oppure nei vasi. Vediamo in che modo.

Coltivazione e concimazione della pervinca

pervinca - caratteristiche e coltivazione

Sappiamo che è una piante che fiorisce durante la primavera e l’estate, e che ha quindi costantemente bisogno di luce ma anche di essere annaffiata, che la coltiviate in vaso, in giardino o nel vostro orto. Comunque sia la pervinca, se ben curata, può resistere anche ai periodi freddi senza problemi, per questo è considerata anche un fiore pluriennale. 

La pervinca viene venduta dentro piccoli vasetti: nel caso in cui vogliate farla crescere e sbocciare dentro un recipiente più grande, basterà inserire più terriccio, che dovrà essere drenato e leggermente acido, e poi compattare bene il tutto per far sì che la pervinca possa ben fiorire.

Di solito questo fiore viene fuori in modo rigoglioso, senza necessitare di particolari rinforzi; tuttavia, si può scegliere di aiutare la crescita della pianta in diversi modi, grazie ad alcuni prodotti presenti sul mercato. Si può optare per il concime liquido a base di azoto o di potassio, oppure per i fertilizzanti granulari da applicare una volta sola durante la stagione. Le concimazioni possono avvenire ogni 15 giorni, sia in estate che in inverno e devono essere piene di azoto, cosicché possano ben conservarsi le proprietà terapeutiche del fiore.

Se la pervinca viene coltivata dentro ad un vaso, sarebbe meglio diluire con acqua il composto a base di potassio prima di utilizzarlo per la coltivazione del fiore.

Malattie della pervinca: come si presentano

Come tutti i fiori anche questa pianta può essere vittima di alcune patologie e di attacchi da parte di insetti, sebbene essa sia conosciuta proprio perché è molto resistente.

Nel caso in cui il terreno su cui la pervinca è posta sia poco curato e sfavorevole, essa può subire infestazioni fungine che la portano a perdere il proprio colore naturale, oppure può essere aggredita da bruchi e ragnetti rossi che sostanzialmente la mangiano, lasciando su di essa delle sostanze tossiche.

In tal caso, l’unica cosa che si può fare per prevenire o curare queste malattie, è prestare ben attenzione alla pianta ed irrigarla molto spesso!