Come eliminare gli insetti dalla terra delle piante senza danneggiarle

Se hai una o più piante in casa o in giardino molto probabilmente prima o poi troverai una sorpresa poco gradevole: degli insetti hanno invaso la terra della tua pianta. Niente paura, molto probabilmente si tratta di moscerini (diversi ma simili ai moscerini che attaccano maggiormente le altre parti della pianta) ma bisogna comunque prendere le opportune contromisure per evitare che distruggano le tue piante preferite. Vediamo quali sono i rimedi più efficaci per risolvere il problema.

insetti terriccio piante
Foto di James Lindsey

Insetti delle piante: quali sono le cause

Come abbiamo detto il ritrovamento di insetti nella terra delle piante può mettere in pericolo la pianta stessa. Questo perchè, in particolare i moscerini, depositano le uova sul terreno e quando si schiudono le larve possono attaccare le radici della pianta.

Uno dei motivi principali per cui i moscerini possono aver scelto la tua pianta può essere un cattivo terriccio. Spesso infatti terricci di scarsa qualità possono avere al loro interno già delle uova di moscerini o avere delle componenti che lo favoriscono. Un’altra probabile causa è l’eccessiva presenza di acqua in vasi e sottovasi. Infine, ad attrarre gli insetti potrebbe essere anche la presenza nel terreno di materiali in decomposizione come legnetti e foglie.

Analizzate le cause bisogna trovare adesso delle soluzioni al nostro problema per mantenere sane le nostre piante preferite.

Rimedi per eliminare gli insetti dalla terra delle piante

Sicuramente la soluzione migliore è prevenire che i moscerini colonizzino il terreno. Per far questo si può intervenire sulle cause precedentemente elencate. Si può quindi scegliere un terriccio di buona qualità, fare attenzione a non lasciare accumuli di acqua in prossimità della pianta e rimuovere eventuali materiali in decomposizione. Se invece è ormai troppo tardi non preoccuparti, ci sono delle soluzioni che fanno al caso tuo.

Un primo passo può essere quello di posizionare delle trappole vicino alle piante infestate in grado di catturare questi fastidiosissimi insetti. Si possono acquistare tranquillamente delle trappole adesive non tossiche in negozi specializzati oppure si può optare per una soluzione fai da te, ad esempio riempiendo un bicchiere in parte di acqua e in parte di olio. Il composto attirerà i moscerini che si bagneranno d’olio e non riusciranno più a volare. In alternativa si possono costruire delle trappole utilizzando solo del semplice miele, mettendolo sopra a piccoli foglietti di carta. Anche in questo caso gli insetti attratti non riusciranno più a volare via.

Insetticidi naturali per eliminare i moscerini

Se le trappole non risultano molto efficaci o poco pratiche si possono usare degli insetticidi naturali in grado di risolvere definitivamente l’infestazione. Tra i più usati troviamo sicuramente l’olio di Neem, un olio vegetale estratto dall’albero che porta lo stesso nome. Basta infatti diluirlo con dell’acqua seguendo le istruzioni riportate sulla confezione e versarlo sul terreno. Questo impedirà alle uova di schiudersi, inoltre se spruzzato sulla pianta l’odore terrà lontano gli insetti. Questo trattamento va ripetuto secondo le indicazioni fino a quando non si risolve il problema.

Un altro insetticida naturale a cui è possibile ricorrere è il piretro, prodotto che deriva dalle margherite africane. Anche se biologico questo prodotto è però un potente insetticida che può uccidere anche insetti utili come api e coccinelle. Nei casi più gravi è possibile utilizzare con le dovute precauzioni anche l’alcol. creando una soluzione 1:10 con l’acqua e vaporizzandolo sulle foglie. Bisogna però fare molta attenzione con l’alcol in quanto potrebbe danneggiare la pianta. Inoltre, bisognerebbe evitare di utilizzarlo nelle giornate più calde.

Se anche in questo caso non sei riuscito a liberarti dei fastidiosi insetti, è il caso di rinvasare la pianta utilizzando un terriccio di qualità e fare attenzione come già detto agli accumuli d’acqua e ai materiali in decomposizione.